<

Ricerca

STAI CERCANDO PER IL TAG: E MATURITY

Verso la scuola digitale


8 agosto 2011

Da diversi anni il MIUR ha sostenuto progetti che hanno consentito l’introduzione delle tecnologie in classe. Senza dubbio quello che ha avuto un impatto forte in termini numerici è il Piano nazionale di diffusione delle LIM.

Naturalmente non mancano progetti che nascono con una logica bottom–up in cui le tecnologie sono espressione di una progettualità della classe (Classi 2.0). Nel complesso questi progetti rappresentano lo stato di maturità in materia di scelte tecnologiche delle scuole, quello che l’Europa chiama l’e-maturity (http://insight.eun.org/ww/en/pub/insight/misc/specialreports/impact_study.htm).

Nel corso di questi anni, gli insegnanti si sono confrontati con temi come l’organizzazione dello spazio, la flessibilità del tempo-scuola e la personalizzazione  dei percorsi. Temi ovviamente non nuovi all’attività didattica di un insegnante ma la “ingombrante presenza” delle tecnologie ha incoraggiato molti a modificare lo spazio classe anche semplicemente attraverso una diversa disposizione dei banchi. Questo ha fatto ripartire gli insegnanti che hanno ripensato l’impostazione metodologica della lezione sin dal curricolo e dai contenuti didattici che hanno cominciato ad assumere una forma sempre più digitale, condivisibile e disponibile per gli studenti e le famiglie su piattaforme (ad es. moodle) accessibili dal sito della scuola. leggi tutto


ancora nessun commento.