<

Convegno “Oltre la tecnologia con nuovi occhi”


5 febbraio 2012

Innovare significa essere capaci di “mettere nel mondo”  nuove azioni. Per raggiungere questo ambizioso obiettivo non sono sufficienti le tecnologie. È necessario che le competenze specifiche si integrino con quelle umane: per cambiare la vita delle persone e delle organizzazioni occorre rimettere al centro anche lo stare bene e la felicità di ciascuno di noi. 

Negli ultimi decenni l’idea di innovazione ha coinciso toppo spesso con quella di acquisizione e consumo di tecnologia: più LIM, più computer, più telefonia, più banda larga… credendo che bastasse questo per risolvere i problemi dell’economia e della società …ed anche della scuola. Ma non basta. 
Sappiamo bene quanti siano gli esempi del fallimento di questo modo di agire nelle scuole, nelle università, nelle pubbliche amministrazioni, e anche nelle aziende. 

Innovare significa essere capaci di immaginare nuovi mondi e cominciare a metterli in pratica, attraversando tutte le strutture sociali: familiari, economiche, istituzionali. 
L’evento a cui vi invitiamo nasce proprio dal tentativo di far dialogare e collaborare strutture ed organizzazioni molto diverse tra loro, ma tutte coinvolte ed interessate al mondo dell’educazione, della formazione e quindi al mondo del futuro. 

L’evento organizzato dall’ITT “A. Gentileschi”, impegnato da anni in progetti per la diffusione delle tecnologie nella scuola, Punto ordinante per il Piano nazionale LIM, che vedrà la collaborazione dell’USR Lombardia e dell’ANSAS Lombardia, si terrà sabato 18 febbraio 2012 presso l’ITT “A. Gentileschi”, Via Natta 11, 20151 Milano e si articolerà in due momenti importanti. 

Nella mattinata cercheremo di riflettere insieme sul ruolo che oggi le tecnologie giocano fuori e dentro la scuola, nella società e nell’economia, con spirito critico e propositivo, lontano da qualsiasi pregiudizio. 

Al termine del dibattito e nel pomeriggio si consentirà ai partecipanti di visitare liberamente stand organizzati da numerose aziende del settore, in modo da poter conoscere le più recenti soluzioni tecnologiche messe a disposizione del mondo della scuola e della famiglia, attraverso anche simulazioni di “Aule 2.0”. 

Durante il convegno, infine, sarà lanciata l’iniziativa di attivare dei laboratori di formazione paralleli ai corsi attivati per il Piano nazionale LIM,  aperti ai docenti non coinvolti in questo Piano. 

Certi della vostra collaborazione, Vi preghiamo di compilare il modulo d’iscrizione on line   
entro e non oltre il 15 febbraio, in modo da organizzare al meglio anche la Vostra visita agli spazi dimostrativi. 

Ci teniamo a sottolineare il fatto che l’evento non è rivolto solo ai docenti, ma anche ad a Enti, Associazioni, Genitori ed Educatori interessati ad approfondire queste tematiche. 
Pertanto invitiamo i Dirigenti a coinvolgere i propri Presidenti dei Consigli d’istituto, le Amministrazioni Locali più sensibili, le Associazioni ed i genitori già coinvolti in progetti  per l’Autonomia scolastica. 

Ricordiamo infine che potete già inviare vostre domande e commenti al |blog   sui seguenti temi di discussione: 
- Ma chi sono davvero i nativi digitali? Parliamone 
- Tecnologia, dislessia, DSA…: solo altre etichette? 
- Quando la rete ed i social network sono realmente pericolosi? 
- Le tecnologie fuori e dentro la scuola: esperienze di collaborazione con il territorio 
- Quale ruolo gioca la famiglia oggi nell’educazione “alle tecnologie”? 
- Aziende, scuola e società civile: una collaborazione possibile?

Per ulteriori informazioni rivolgersi a

Agostino Miele: mieleago@gmail.com

Francesca Scalabrini: scalabrini@irre.lombardia.it

 


 

Comments are closed.